Blog
6 Febbraio 2010 by Prezzi e Occupazione, Web Marketing Alberghiero, Web Marketing Turistico

Pay What You Want ?

estate_low-costUn mio cliente mi manifestava una difficoltà di gestione nella vendita di alcune camere presenti nel suo albergo. Il piccolo hotel ha 4 camere al piano interrato che, obiettivamente, offrono uno standard inferiore rispetto alla media delle sistemazioni offerte.

L’albergatore ha tentato in diversi modi di comunicare le differenze a partire dall’etichetta “economy” attribuita alle camere. Purtroppo con scarsi risultati visto che il 90% dei commenti negativi sono rilasciati dagli ospiti di quelle camere.

Non sono servite le accurate descrizioni della camera, una etichetta “economy”, un prezzo più basso rispetto alle sistemazioni standard…cosa potrebbe fare?

Perché non tentare in alcuni periodi dell’anno, non necessariamente di bassa occupazione, di testare la formula “Pay What You Want” ?

In cosa consiste? Vendere le 4 camere con una formula che consenta al cliente di stabilire il prezzo da pagare; con alcune regole però!

Quali suggerirei:

  • Soggiorno minimo di 3 notti;
  • Pagamento anticipato non rimborsabile;
  • Prenotazione anticipata di almeno 60 giorni prima dell’arrivo;
  • Impegno a lasciare una testimonianza obiettiva del suo soggiorno;
  • Prezzo per notte non inferiore alle 29 euro per camera (limite per quella struttura);

L’operazione non ha finalità meramente commerciali ma tende ad attrarre un’attenzione virale nei confronti della struttura.

Quindi i risultati da perseguire non sono legati ad un ritorno economico ma sono finalizzati a:

  1. limitare i commenti negativi relativi alle vendite di quelle camere, anzi;
  2. attirare nuovi clienti;
  3. creare un presupposto per campagne di marketing;
  4. innescare l’attenzione dei social media sull’iniziativa;
  5. ottimizzare l’occupazione in periodi particolari;

Io ci proverei! Che dite?

P.S. Attenzione non parlo di un soggiorno NO COST come lo definisce correttamente Robi Veltroni in questo post che condivido ma di iniziative spot con delle limitazioni e delle condizioni chiare.

7 Comments

7 Comments for this post

  • Io dico che così non è più una formula paga quanto vuoi e può secondo me essere intesa male… io cambierei la descrizione delle camere da “Economy” a “Extreme” e punterei ad una clientela backpapers in grado di adattarsi a qualsiasi situazione pur di risparmiare sul prezzo… E’ ovvio che c’è anche da considerare di che tipo di struttura stiamo parlando…

    Fabrizio9 anni ago REPLY
  • ciao antonello! sono d’accordo, anche su condizioni minime, ma non sul pagamento anticipato. Il pay want U want si basa sul livello di soddisfazione percepito, come si fa a stabilirlo in anticipo prima del soggiorno con pagamento anticipato? In questo caso e’ meglio la formula: 3×2 . 3 notti al prezzo di 2 🙂

    giulia9 anni ago REPLY
    • Ragazzi avete ragione mi sono fatto condizionare dalla voglia di etichettare un concetto. Ho sbagliato, appunto, l’etichetta “Pay What You Want” 🙁 Il mio voleva essere un tentativo di “provocazione” commerciale per risolvere un problema. Quindi concordo con le vostre considerazioni. La mia è una formula “ibrida” che non può essere definita come “Pay What You Want”, spero, comunque, che siano capite le motivazioni della mia proposta.

  • Se solo avessi un hotel…

    Danilo Pontone9 anni ago REPLY
    • Ecco, sai quante volte l’ho pensato anche io! Comunque, a parte gli scherzi, oggi è diventato difficile anche il mestiere dell’albergatore.

  • noi lo stiamo provando in barca a vela con gli ospiti nei periodi decisamente di bassa tipo giugno e fine settembre, non poniamo nessuna condizione e forniamo un servizio di mezza pensione,puntiamo sul fatto del diverso rapporto che si puo instaurare con noi che diversamente dal rapporto cliente-albergatore decisamante piu freddo e distaccato, il vivere a contatto per una settimana fa si che alla fine ci sia un legame di conoscenza che dovrebbe impedire di andarsene lasciando una cifra irrissoria o addirittura nulla!!!
    SPERIAMO BENE !!!!

    pierluca9 anni ago REPLY
  • Grazie Pierluca per il tuo contributo. Fammi sapere quali saranno i risultati dopo questo periodo di prova. In bocca al lupo per la tua attività

Archivi

Categorie

Privacy Policy
  • Studio Maresca - Vicolo Belfiore,1

  • 37067 Valeggio sul Mincio [VR] - P.IVA 05093741212