Blog
16 Giugno 2009 by Portali Prenotazioni On Line, Promozione Hotels, Web Marketing Turistico

Un grido di dolore

Gli albergatori colpiti da una sorta di “Sindrome di Stoccolma”. In maniera provocatoria, Max Starkov qualche mese fa, evidenziava un atteggiamento masochistico da parte degli albergatori nei confronti delle maggiori OLTA e del loro modello di Business.
In effetti, la maggior parte degli albergatori ha totalmente abdicato la loro “commercializzazione” ai principali attori del booking on line.
L’argomento è ridiventato di attualità in occasione del mio ultimo “Seminario a Domicilio” dove mi è stato chiesto se ci fosse una strada per affrancarsi da logiche e briglie commerciali imposte da questi operatori.
La risposta è che nel breve e medio periodo è impensabile l’affrancamento da questi portali. La speranza è nella dinamicità dello scenario imposto dall’avvento del web sociale e dalla propensione dell’utenza alla massima condivisione delle proprie esperienze di viaggio.
Oggi il percorso che guida l’utente alla scelta di una sistemazione e di una destinazione è ancora fissato ad una logica “tradizionale”. Sistemi di ricerca, comparatori di prezzo e portali di prenotazione (usati anche come comparatori), reputazione (attenzione…quella veicolata da pochissime fonti…Tripadvisor in primis…ci lamentiamo della scarsa pluralità dell’informazione quando si è in presenza di situazioni pseudo monopolistiche, ma, da albergatori, affidiamo il nostro destino ad un solo interlocutore…non proprio disinteressato).
Le dinamiche sociali della nuova rete incideranno notevolmente e sempre di più. L’utenza si rivolgerà ad altra utenza affine per la scelta della propria vacanza. Ecco perchè in quei contesti sociali bisognerà esserci. La risposta a quella domanda che sembra, oggi, un grido di dolore è tutta qui!

3 Comments

3 Comments for this post

  • Antonè,
    quì aleggia aria di fiacca.
    C'era 'na OLTA Sorrento!
    Per quanto riguarda il logo Magic Italy, penso che se fosse messo ai voti per Berlusconi e la sua Brambilla sarebbe una batosta tremenda.
    E' tetro e sembra lo spot pubbliciario delle lamette da barba o del film "Blade Runner".
    Lo facevo io, lo facevo meglio.
    E poi, perchè in inglese?
    Qualche anno fa esisteva o esiste ancora,non lo so, un tour operator inglese che si chiamava
    "Magic of Italy".
    Auf Wiedersehen

    pucan11 anni ago REPLY
  • Ciao!!!

    Effettivamente c'è un pò di incomprensione al riguardo. Usufruire o meno dei portali turistici o tutti quegli strumenti che possono aiutare una struttura alberghiera?

    Sinceramente non saprei dare una risposta certa. Forse per i piccoli hotel, quelli che non godono di grande visibilità, sarebbe opportuno appoggiarsi a questi portali.

    E' anche vero comunque che spesso questi portali richiedono spese che alla lunga possono diventare anche abbastanza grandi.
    La cosa migliore è scremare, utilizzare quelli che portano davvero un effettivo riscontro sul mercato.

    Io, resto comunque per il fai da te, naturalmente sempre nel limite del possibile!

    PS= una cosa che non c'ntra nulla: mi sono accorto che quando scrivo commenti da te, non è possibile cancellare, copiare, incollare, tagliare etc. Hai apportato modifiche per caso?

    Danilo11 anni ago REPLY
  • Ciao Danilo, ti ringrazio sempre il tuo contributo al blog.

    P.s. No, non ho fatto nulla…io blogger lo "subisco". Decide lui!

    Antonio Maresca11 anni ago REPLY

Archivi

Categorie

Privacy Policy
  • Studio Maresca - Vicolo Belfiore,1

  • 37067 Valeggio sul Mincio [VR] - P.IVA 05093741212