Blog
24 Giugno 2009 by Portale Turistico, Posizionamento Siti Turistici

Cartellino Giallo da Google

Come distruggere un lavoro di mesi! Avevo lavorato su un sito per incrementarne la visibilità organica nei motori di ricerca in riferimento al settore dei fitti estivi e delle casa vacanze.
Dopo qualche mese il sito ha iniziato a maturare un buon posizionamento organico per le chiavi di riferimento…quando un bel giorno, vedo nei risultati di ricerca quanto evidenziato nell’immagine.
Sotto il titolo del sito compare una scritta “inquietante”: “Questo sito potrebbe arrecare danni al tuo computer”.
Apparentemente il posizionamento non è stato ancora inficiato da questo problema ma le visite, logicamente, sono crollate.
Cosa è successo? Il sito ha subito un attacco hacker dovuto ad una vulnerabilità che affliggeva delle risorse utilizzate in fase di programmazione e gestione del sito.
Il fornitore non “reagisce” al problema, il cliente non riesce a far valere le proprie ragioni…inizia uno scarica barile di responsabilità che penalizzerà in maniera drastica il progetto.
Cosa si sarebbe dovuto fare a prescindere dalle responsabilità:
  • Fare una verifica del codice utilizzato per lo sviluppo del cms individuando le vulnerabilità nelle componenti utilizzate, accesso e gestione del database compreso;
  • Rimozione del “vulnus” e ripristino dell’igienicità del sito;
  • Segnalazione, attraverso, il centro webmaster di Google, della rimozione delle criticità e richiesta di riesame del sito.
Passaggi chiari, semplici e decisi. Invece l’aver ignorato la valutazione di alcuni particolari in fase di analisi iniziale del progetto ha generato un problema che porterà nel breve al…disastro (parlo delle risorse da impiegare cms – hosting – assistenza – affidabilità del fornitore etc).
Quando dico che i particolari fanno la differenza…non sbaglio!

2 Comments

2 Comments for this post

  • Accidenti!!!
    Brutta cosa davvero!!!

    Una scritta del genere ha condannato davvero il lavoro svolto per il posizionamento.

    Ma non ho ben capito una cosa: lo scaricabarile è stato da parte dello staff Google?

    Danilo11 anni ago REPLY
  • No no lo scaricabarile è tra fornitore, cliente e hoster. Insomma la colpa non si sa di chi sia…ma mentre si cerca il colpevole ci si dimentica che è urgente trovare un rimedio.

    Antonio Maresca11 anni ago REPLY

Archivi

Categorie

Privacy Policy
  • Studio Maresca - Vicolo Belfiore,1

  • 37067 Valeggio sul Mincio [VR] - P.IVA 05093741212