Blog
13 Maggio 2009 by Facebook, Social Media, Social Network Marketing, Social Network Optimization

Social Media Marketing – si può delegare?

Nei giorni scorsi ho pensato ad un servizio, da proporre agli hotels, di ottimizzazione della presenza nei maggiori social media che ho chiamato “Social Kit”.

In effetti, è bene chiarire, che l’attività di gestione della presenza di un hotel nei maggiori social media è difficilmente delegabile. Mi rifaccio ad una affermazione dell’amica (spero me lo consenta 🙂 Roberta Milano che, spesso, nei suoi interventi afferma che quello che definiamo travel 2.0 non è una tecnologia in vendita ma, piuttosto, un’attitudine.

Ecco, il punto cruciale è questo. Gli Hotels che vogliono avere una presenza “sociale” devono imparare a vivere “socialmente” la rete. La frequentazione quotidiana dei social network determina la conoscenza profonda delle logiche di comunicazione e di partecipazione , propri di questi canali. Qualcuno me lo ha già detto…”ma dove lo trova il tempo un albergatore?” Io rispondo che se si vuole, il tempo, quello giusto e di qualità, si trova!

Difficilmente delegando la gestione si potrà trasferire completamente la propria identità con genuinità e trasparenza che sono i veri valori aggiunti di una presenza nei social network.

Allora?…il famoso “Social Kit” è morto prima di nascere? Non direi, la fase di attivazione di una presenza “sociale” di un albergo non può prescindere da una attenta analisi delle attività e delle risorse da utilizzare. Importante, in questa fase, la consulenza e la formazione che solo un esperto può fornire…ecco il “Social Kit” riemergere all’attenzione.

Tutti, più o meno sono in grado di crearsi una pagina su Facebook. Non tutti sanno come impostarla correttamente, quali applicazioni integrare e perchè, che contenuti pubblicare, come promuoverla, come integrarla nella comunizione on line esistente, come gestirla nell’ottica di fidelizzazione dell’utente, come gestirla in termini di community…insomma mille ed una incombenze che bisogna imparare.

La formazione e la consulenza, quindi, diventano importanti per imparare ad utilizzare al meglio questi canali per poi rendersi autonomi nella gestione quotidiana.

4 Comments

4 Comments for this post

  • Ho un dubbio, o se vogliamo una riflessione.

    Roberta Milano afferma che il travel 2.0 deve essere un’attitudine, il che implica l’affermare che è una cosa per cui o sei portato o non lo sei.

    Pertanto, qualora un albergatore non fosse portato per tali meccanismi sociali, perchè non dovrebbe delegare a qualcun’altro?? Certo, non sarà mai la stessa cosa, non sarà come lo può fare un albergatore in prima persona, ma piuttosto che non cimentarsi per niente, lasciamolo fare a qualcun’altro che magari s’impegnerà nel riportare il volere dell’albergatore.

    In conclusione, tra l’attitudine di cui parla R.Milano e il non delegare di cui parli tu, non c’è un pò di contraddizione?

    Oggi sono antipatico e mi firmo come TourMarketing, ma sono sempre io Danilo 🙂

    PS= dovevo pur cominciare a far notare il mio blog di lavoro prima o poi…

    TourMarketing10 anni ago REPLY
  • C’è solo una interpretazione diversa del siginificato di attitudine…In questo caso per una esigenza di sintesi è stata usata la parola attitudine non per intendere una predisposizione a fare qualcosa ma nel senso più ampio di “attività da compiere”. Qui entriamo in un campo strettamente semantico ed etimologico e su questo la tua interpretazione e il successivo discorso è corretto.

    Quindi partendo da una interpretazione diversa del concetto di attitudine…non c’è contraddizione 🙂

    Bene bene per la firma…così sembriamo di più! Perchè antipatico? Hai fatto un discorso corretto e inappuntabile…c’è stata solo una mia interpretazione “lata” del termine attitudine

    Antonio Maresca10 anni ago REPLY
  • E’ vero, svincolandomi dal significato etimologico della parola, il post assume linearità.

    L’italiano…che bella lingua! Una parola è capace di stravolgere il senso della comunicazione. 🙂

    Alla prossima lettura…ormai questo blog è consuetudine giornaliera!

    TourMarketing10 anni ago REPLY
  • […] problema della delega si esprimono anche Michele Polico e Antonio Maresca , consiglio di leggere anche i loro […]

Archivi

Categorie

Privacy Policy
  • Studio Maresca - Vicolo Belfiore,1

  • 37067 Valeggio sul Mincio [VR] - P.IVA 05093741212