Blog
12 marzo 2010 by Contenuti per il Web, Passaparola, Recensioni Turistiche, Reputazione On Line, Social Travel, Travel 2.0

Vacanza alla Pari

foto-turista2Tutti sappiamo cos’è una Ragazza alla Pari. Una forma di baratto: in cambio dell’ospitalità e del vitto viene  offerta una collaborazione lavorativa.

Beh la butto li. Perchè no una Vacanza alla Pari? Mi spiego. Le strutture ricettive hanno fame di Reputazione e di UCG (contenuti generati dagli utenti). A parte le recensioni più o meno spontanee depositate sui vari portali non esistono grossi contenuti (liberamente utilizzabili da un hotel) relativi alle esperienze di viaggio da poter utilizzare, anche, sui siti dei singoli alberghi.

Allora perchè non proporre una Vacanza alla Pari. Ti offro una settimana di soggiorno presso il mio albergo in cambio di un diario giornaliero della tua vacanza. Foto, video, resoconti delle tue ore passate in albergo, del tempo libero trascorso in città, racconti delle escursioni, considerazioni sull’utilizzo dei mezzi di trasporto, impressioni sulla cucina, giudizio sulla vivibilità della destinazione.

Un patrimonio contenutistico che impatta in maniera forte sulla credibilità della struttura e della destinazione. Le persone amano leggere e partecipare alle esperienze di viaggio altrui che ritengono credibili. I contenuti generati dagli utenti, le esperienze di viaggi, i giudizi di gradimento o meno, condizionano la decisione relativa all’acquisto di un viaggio.

Vacanza alla Pari, perchè no!

3 Comments

3 Comments for this post

  • Una bella idea, a cui pensavo un po’ di tempo fa. Ecco come collaborare attivamente con i clienti, ricevendo in cambio contenuti che generano passaparola. Un modo semplice per aprirsi al web, dove c’è sempre bisogno di iniziative originali come questa!

    Valentina8 anni ago REPLY
  • L’idea non è male, Dario Salvelli l’ha già messa in pratica l’estate scorsa: http://www.technotizie.it/magazine/76096/technotizie-Vacanze-20-iperclub-e-lidea-di-dario-salvelli .

    Sono perplesso sulla spontaneità del reportage, nel senso che in cambio di un soggiorno all inclusive nessuno scriverebbe cose negative su un albergo.

  • Enrico mi era sfuggita l’iniziativa di Dario Salvelli. Sulla spontaneità ci possono, naturalmente, essere dubbi come dubbi ci sono su tante recensioni presenti in rete.

    Mi piace pensare, invece, ad un contributo sincero e spontaneo che offra un punto di vista della vacanza, del soggiorno e della destinazione dalla parte del turista.

    Grazie Valentina per il tuo contributo e per aver gradito l’idea. Complimenti per il tuo blog :-)

Archivi

Categorie

Privacy Policy
  • Studio Maresca - Vicolo Belfiore,1

  • 37067 Valeggio sul Mincio [VR] - P.IVA 05093741212