Blog
12 agosto 2009 by Reputazione On Line, TripAdvisor

Commenti su TripAdvisor: ancora cose strane

Ancora polemiche sulle recensioni presenti su TripAdvisor. Questa volta la discussione nasce e parte proprio sul forum di TA dove viene segnalata l’anomala crescita, in tempi rapidissimi, di una struttura di Playa del Carmen in Messico.
In effetti, la struttura (che credo di aver individuato) in poche settimane ha accumulato una quantità rilevante di commenti, tutti positivi, che non ha una giustificazione “fisiologica”.
Solo in un paio di giorni di luglio ha accumulato una notevole quantità di commenti (???) che l’hanno fatta balzare da 77 a circa 160 commenti ed al primo posto per la sua categoria.
L’arcano si risolve facilmente; la struttura ha indetto un concorso, con una vacanza in premio, fra quanti avessero postato commenti su TA. Questo viola le line guida del colosso delle recensioni perchè si prefigura una chiara incentivazione a postare recensioni con la possibilità di ricevere un premio o un vantaggio.
La cosa è stata segnalata a TA da diverse settimane ma, ad oggi, la situazione resta immutata.

4 Comments

4 Comments for this post

  • Quanta credibilità che sta perdendo TripAdvisor! Mamma mia…

    Danilo8 anni ago REPLY
  • Sinceramente credo che possano pagare cara una certa sottovalutazione del problema. Ne ho parlato in passato. Devono modificare il peso attribuito ad ogni commento e dare maggiore risalto a quelli dei "viaggiatori esperti" ed affidabili.

    Il lavoro è duro ma in fondo i mezzi e le professionalit non dovrebbero mancare!!!

    Antonio Maresca8 anni ago REPLY
  • Caro Antonio,
    approfitto per augurarti un buon ferragosto!

    Io, a pochi metri da quella "struttura" , osservo sfiduciato l'ennesima prova che dimostra che siamo nelle mani di un colosso che dovrebbe essere messo alla gogna. Non e' possibile che una pagina dipendente da Expedia filtri i commenti quando gli conviene, e non faccia rispettare le regole quando si segnala un'atteggiamento che premia il furbo ma ruba clientela all'onesto, perche' alla fine e' cosi'- specie qui dove il cliente americano ha sostituito la Lonely Planet con TripAdvisor – . Cliente, svegliati! Hai voluto liberarti dell'agente di viaggio per cadere nei trucchi del gatto e la volpe credendo di avere una migliore scelta sul web? ricordati che stanno cercando di convincerti a prenotare una stanza piuttosto che un'altra, in un albergo piuttosto che un altro, tutti.
    Ma chi parla quando leggi TripAd? Quanti commenti ha al suo attivo questo entusiasta cliente ? Dov'e' stato prima ? Se hai visitato Parigi, e' stato li' anche lui? Ha scritto un altro commento che ti possa far capire se e' in linea con il tuo punto di vista? Prova a mandargli un messaggio attraverso TA, si prendera' del tempo per risponderti con lo stesso entusiasmo con cui parla di quella stanza "senza paragoni, la migliore del mondo"?
    Io sono stufo di alberghi in questa citta', e cosi' nel mondo, … senza fare nomi… dove i clienti sembrano dedicarsi piu' a scrivere commenti che a fare vacanze…20 commenti a settimana per dieci stanze…
    Sapete del sito PayperPost ? Puoi vivere scrivendo commenti entusiasti su blog che ti pagano per ogni commento, ma il consumatore finale non lo sapra' mai…
    Insomma, parlando da albergatore a cliente, adesso che ho i migliori sistemi di prenotazione a disposizione, e sono presente su Expedia, Travelocity, nell'agenzia della citta' russa o in qualsiasi altra collegata a internet… devo confessare: sogno con nostalgia il cliente del walk in, che arriva alla porta dell'albergo, sceglie tra le stanze disponibili in quel momento, si ferma o non si ferma, ti da la mano, paga e comincia a sfruttare le vacanze, e quando torna fa la solita cena a casa con gli amici annoiati che devono vedere le sue foto … ma che domani gli chiederanno l'indirizzo di quell'alberghetto a Playa del Carmen dove hai dormito quattro anni fa…
    La crisi non e' finita ed i mercati sono sempre piu' competitivi, ma il cliente e' passivo : deve dare un segnale forte e chiederci esattamente cosa vuole, senza aspettare la nostra offerta; potrebbe ottenere molto di piu'.
    Per questo sogno un blog come TripAdvisor che riunisca il viaggiatore prima del viaggio e non dopo : un viaggiatore che offra all'albergatore il suo profilo, le sue esigenze, e che aspetti la migliore offerta. Dopo aver scelto l'albergo e l'offerta, avra' trovato la migliore vacanza per lui e noi potremo tornare ad offrirgli il miglior servizio e non solo , come succede oggi, il prezzo piu' basso.

    andrea Lotito8 anni ago REPLY
  • Ciao Andrea,

    mi fa sempre piacere risentirti. Concordo in pieno con le tue considerazioni.

    Sei sempre lucido e puntuale nelle tue analisi ed è un vero piacere, per me, poter condividere con te certe considerazioni.

    Mi augurerei anch'io un TA "preventivo" che consenta al viaggiatore un chiaro e trasparente rapporto con l'albergatore in modo da poter aver il miglior servizio possibile al miglior prezzo…non solo il prezzo più basso :-(

    Grazie ancora, un caro saluto

    Antonio Maresca8 anni ago REPLY

Archivi

Categorie

Privacy Policy
  • Studio Maresca - Vicolo Belfiore,1

  • 37067 Valeggio sul Mincio [VR] - P.IVA 05093741212