Blog
14 maggio 2009 by Web Marketing Turistico

Un Ministro per il Turismo

Il settore del Turismo, in Italia, rappresenta quasi il 12% del prodotto interno lordo. Tantissime aree del paese si reggono, esclusivamente, grazie al fatturato prodotto dal settore turistico. Il nostro paese ha storia, cultura, opere d’arte e monumenti come pochi altri paesi al mondo e dal 1993 non aveva più un Ministero del Turismo.

Per la verità lo decisero gli italiani (beh in fondo siamo strani) con il referendum del ’93 rendendo le competenze turistiche appannaggio del Ministero prima dell’Industria, poi delle Attività Produttive infine fino al Ministero attuale, di un Sottosegretario con delega.

Per un ventennio abbiamo pensato che il Turismo fosse prima un servizio, poi un’industria…mah!!!

Il Turismo è altro e come altro deve essere gestito e promosso. In questo ventennio abbiamo dato spazio a tutto e di più. Abbiamo perso occasioni incredibili e fatto tanti sbagli…ricordate il portalone di promozione del turismo Italia.it. Siamo il paese dai mille portali regionali, provinciali, comunali, che producono una mole di informazioni duplicate che non fanno marketing turistico organico e strutturato. Spendiamo centinaia di milioni per spot televisivi che ci vediamo solo noi e la nonna di…Gattuso:-)

Bene il risultato? Un paese che potenzialmente dovrebbe essere stabilmente nella top 10 delle destinazioni turistiche naviga intorno alla 30° posizione per competitività e teme sempre di più la concorrenza aggressiva di paesi come Spagna, Grecia e Francia che ci sottraggono ogni anno turisti.

A parte la Brambilla, di cui non esprimo giudizi sul merito e la competenza, questo paese ha bisogno di un Ministro del Turismo…anche senza portafoglio.

3 Comments

3 Comments for this post

  • Ne parlavo un pò di tempo fa con un amico. L’anno scorso se non sbaglio.

    La Spagna, che hai citato anche tu, ha un ministro del turismo, e infatti questa nazione, organizzatissima anche dal punto di vista politico, negli ultimi 5 anni ci ha superato pur nel settore turistico. E pensare che erano messi abbastanza male.

    Direi di si: abbiamo bisogno di un ministro, al di là di quanto possa stare simpatico/a o antipatico/a.

    Danilo

    PS= hai notato il riferimento alla nostra discussione dell’altro giorno? Sul blog di Michele Polico: http://socialmediamarketing.nextep.it/2009/05/14/consulenti-social-media-e-aziende-qual-e-il-giusto-punto-di-equilibrio/

    TourMarketing9 anni ago REPLY
  • Non mi ero accorto della citazione dell’amico Michele :-)

    Antonio Maresca9 anni ago REPLY
  • va bene abbiamo bisogno di un ministro,ma la Brambilla? competenze??
    ps. gli albergatori dovrebbero investire in web 2.0, ma non vi sembra che dovrebbero farlo ad esempio federalberghi.it?
    ciao fabrizio

    Anonymous9 anni ago REPLY

Archivi

Categorie

Privacy Policy
  • Studio Maresca - Vicolo Belfiore,1

  • 37067 Valeggio sul Mincio [VR] - P.IVA 05093741212