Blog
22 ottobre 2008 by Prenotazioni On Line, Web Marketing Alberghiero

Il sito web di un Albergo

Ormai dopo anni di incontri con gli operatori del settore turistico posso affermare, senza timore di smentita, che una buona parte di essi ritiene che il sito web della propria struttura sia animato di vita propria.

Il sito dopo essere venuto al mondo inizia un processo di crescita autonomo. La creatura evolve nutrendosi di se stessa e produce, in un batter d’occhio, risultati eclatanti. Orde di turisti si accalcano alle porte dell’albergo, in virtù delle doti miracolose e taumaturgiche del sito.

La “cosa” entra nel processo produttivo e commerciale dell’albergo ritagliandosi spazi sempre più ampi e condizionando le logiche e strategie commerciali. Spesso, sostituisce il direttore e il portiere di notte, la mattina rifà le camere e nel frattempo continua ad intercettare utenti sulla rete da ospitare in albergo. Assume, spesso, proprietà curative (ricordate il famoso “vetrix” del film “Il mio grosso grasso matrimonio greco”? ) che l’albergatore usa per debellare virus vari e gastriti da stress.

Insomma una volta creato un sito la vita cambia e ci sente accuditi e sostenuti da questa badante informatica!

Sveglia!!! Il web è cambiato da troppi anni ormai, e la staticità porta all’involuzione e al disastro (mi piace essere ottimista).

In relazione a quanto affermato sopra vorrei soffermarmi su un aspetto spesso sottovalutato: l’importanza dei contenuti e delle singole pagine che costituiscono un sito. Ci sono pagine che necessitano di un’attenzione costante e che incidono in maniera notevole sull’indice di conversione di un sito. Mi riferisco in particolare alla pagina delle offerte speciali.

Questa pagina nella maggior parte dei casi si risolve in una classica e fredda “lista della spesa” con un elenco di servizi ed una proposta commerciale. Questo approccio dimentica e mortifica una verità inconfutabile. L’utente non vuole acquistare solo una vacanza, egli vuole vivere delle emozioni. Non sarà la “lista della spesa” a trasferire le necessarie emozioni al potenziale cliente tanto da indurlo a prenotare.

Vediamo per punti di massima cosa deve contenere la pagina dell’offerta (qui troverete un esempio che reputo efficace sia in termini di struttura e che di comunicazione http://www.firenzealbergo.it/dettaglio_pacchetto.aspx?LNG=IT&IDP=8&VIS=&SEZ=PKG):

  • Contributi fotografici e video “emozionali”;
  • Una descrizione ricca e particolareggiata dell’offerta che parta da un’esigenza del turista e tenti di soddisfarla. Pensate al target a cui vi rivolgete e parlate il linguaggio che quel tipo di utente si aspetta;
  • Vantaggi effettivi! Troppo spesso leggo, come valore aggiunto, che verrà offerta una bottiglia di spumante…ma chi se ne frega!!! Vantaggi esclusivi in termini di prezzo e servizio. Offerte limitate ed esclusive…ecco cosa vuole l’utente;
  • Strumenti immediati e subito utilizzabili per richiedere info o meglio ancora per prenotare;
  • Utilizziamo il form di richiesta e mettiamolo in evidenza in questa pagina, creiamo bottoni che puntino al booking immediato, forniamo numeri di telefono e contatti per messaggistica istantanea (tipo chat) o telefonate via voip etc;
  • Usiamo le testimonianze degli utenti soddisfatti
  • Evidenziamo chiaramente le garanzie e le condizioni di prenotazione e cancellazione;
  • Indichiamo con evidenza il nostro servizio di assistenza al cliente;

Questi sono alcuni degli aspetti, troppo spesso trascurati che fanno la differenza. Quindi basta con la solita e sterile domanda: ma perchè il mio sito non converte?

0 Comments

0 Comments for this post

Archivi

Categorie

Privacy Policy
  • Studio Maresca - Vicolo Belfiore,1

  • 37067 Valeggio sul Mincio [VR] - P.IVA 05093741212